I vantaggi

Intestazione pagina i vantaggi

I vantaggi

Aggregatore Risorse

730 precompilato

Immagine 730 precompilato

I contribuenti hanno a disposizione il modello 730 già compilato.

L'Agenzia delle Entrate elabora i dati e calcola anche le imposte da pagare o il rimborso da incassare.

Il lavoratore dipendente e il pensionato dovrà solo verificare l'esattezza e la completezza dei dati inseriti e, se necessario, integrarli o modificarli.

Se il contribuente accetta il 730 precompilato - direttamente o tramite il proprio sostituto – senza modifiche, non saranno più sottoposti a controllo i documenti che attestano le spese indicate, i cui dati sono stati forniti all'Agenzia delle Entrate da medici, strutture accreditate per l'erogazione dei servizi sanitari, strutture autorizzate e non accreditate, farmacie e parafarmacie, dagli ottici, dagli psicologi, dagli infermieri, dalle ostetriche, dai tecnici sanitari di radiologia medica, da università, banche, assicurazioni, enti previdenziali, imprese di pompe funebri, dagli amministratori di condominio, dagli asili nido pubblici e privati e dagli enti del terzo settore.

Se si presenta il 730 precompilato, con o senza modifiche, tramite un intermediario, il controllo formale sui documenti relativi agli oneri deducibili e detraibili sarà effettuato nei confronti del Caf o del professionista che ha apposto il visto di conformità sulla dichiarazione, anche con riferimento agli oneri comunicati dai soggetti terzi, fermo restando a carico del contribuente il pagamento delle maggiori imposte e degli interessi. L'Agenzia può comunque effettuare nei confronti del contribuente i controlli per verificare la sussistenza dei requisiti soggettivi per fruire delle agevolazioni (per esempio l'effettiva destinazione ad abitazione principale dell'immobile per cui vengono detratti gli interessi passivi relativi al mutuo).

Modello Redditi precompilato

Immagine Modello Redditi precompilato

I contribuenti, così come lo scorso anno, hanno a disposizione anche il modello Redditi precompilato. L'Agenzia ha, infatti, inserito le informazioni presenti in Anagrafe tributaria, per esempio premi assicurativi, interessi sui mutui, contributi previdenziali, spese sanitarie, spese universitarie, spese funebri, contributi a forme di previdenza complementare, spese per l'acquisto di farmaci, spese per gli interventi di recupero del patrimonio edilizio e di riqualificazione energetica effettuati anche sulle parti comuni dei condomini, spese per la frequenza degli asili nido ed erogazioni liberali agli enti del terzo settore. Il contribuente dovrà completarlo con gli altri dati non in possesso dell'Agenzia delle Entrate come, per esempio, i redditi di lavoro autonomo o d'impresa, i redditi di partecipazione in società di persone.

L'Agenzia delle Entrate può effettuare i controlli documentali ordinari sul modello Redditi precompilato, presentato con o senza modifiche.